Il filo infinito

Ci hanno espropriato del senso delle istituzioni e dei diritti del lavoro, derubato del futuro e della memoria nazionale, resi ostaggi di sette, inamovibili gerontocrazie e confraternite di fannulloni raccomandati, ma noi ce la prendiamo con i deboli anziché fare la rivoluzione contro la Casta per rovesciare il potere. Il filo infinito di Paolo RumizContinua a leggere “Il filo infinito”

La masseria delle allodole

Ci sono libri di straordinaria bellezza anche se descrivono storie profondamente dolorose. La masseria delle allodole è uno di questi libri. Antonia Arslan ha, come Dacia Maraini, la grande capacità di rievocare mondi perduti, di soffermarsi nei dettagli (i vestiti, i gioielli, gli odori, i sapori, la vegetazione) che rendono la storia viva senza appesantirlaContinua a leggere “La masseria delle allodole”

Ebano

Proprio accanto alla strada alcuni leoni immobili; un po’ oltre, un branco di elefanti; più oltre ancora, sulla linea dell’orizzonte, un ghepardo che sfreccia a grandi salti. Uno spettacolo incredibile, inaudito. Come assistere alla creazione dell’universo nel momento in cui già esistono cielo, terra, acqua, piante e animali selvatici, ma non ancora Adamo ed Eva.Continua a leggere “Ebano”